Conformarsi alla policy

Che cosa è necessario fare per allinearsi alla policy?

La policy opera automaticamente per dare al Politecnico di Milano una licenza non esclusiva su tutti gli articoli accademici di tutti i docenti e ricercatori istituzionali a partire dalla sua attivazione, il 1° Ottobre 2014.
Il Politecnico di Milano raccomanda che questa policy sia comunicata a ciascun editore con cui si ha intenzione di pubblicare e che sia aggiunto ad ogni licenza di copyright o attribuzione per articoli accademici un addendum che dichiari che l'accordo è prima soggetto a questa licenza. In questo modo si eviterà, accettando, di cedere diritti editoriali che sono incompatibili con la prioritaria licenza del Politecnico di Milano la quale autorizza la distribuzione open access.
Il Politecnico di Milano fornisce una forma di Addendum a questo scopo.
Sia  che si utilizzi  l'addendum sia che non lo si utilizzi, la licenza al Politecnico di Milano continuerà ad avere vigore. Sarà predisposta anche una lettera standard con cui comunicare agli editori l'esistenza di un mandato istituzionale che prevede la cessione di una licenza non esclusiva di utilizzo a favore dell'Ateneo. L'Ateneo sta approntando una lettera ufficiale da inviare a tutti i maggiori editori con cui ha relazioni.

Che cosa succede se l'editore di una rivista rifiuta di pubblicare un articolo perché è stato dato il preventivo consenso al Politecnico a sottostare a questa policy?

Ci sono diverse possibilità.

  • Una è quella di cercare di convincere l'editore che dovrebbe accettare la licenza non esclusiva del Politecnico di Milano in modo da essere in grado di pubblicare l'articolo.
  • Un'altra opzione è quella di cercare un diverso editore.
  • Una terza possibilità è quella di consultare il Gruppo di lavoro Polimi sull'accesso aperto alla ricerca scientifica istituito dalla policy d'ateneo su quali misure prendere per rispondere alle preoccupazioni specifiche della casa editrice.
  • Una quarta scelta è quella di ottenere una deroga per l'articolo prevista nell'ambito della policy (guardare più avanti al punto "rinunciare ottenendo una deroga").

Quando, dove e come va depositato un documento per aderire a questa policy?

Il punto d'inserimento dati resta U-GOV Catalogo della Ricerca. Il modulo U-GOV consente di inserire gli allegati delle pubblicazioni. I file sono allegati SEMPRE IN U-GOV, poi transitano automaticamente in Re.Public.
Il Politecnico di Milano prevede che dal 1 ottobre 2014 ogni ricercatore inserisca:

  • i metadati del prodotto, che in Re.Public saranno sempre visibili ad accesso aperto;
  • la copia digitale del prodotto nella versione utile alla valutazione interna e nazionale, che resterà ad accesso riservato;
  • la copia digitale del prodotto nella versione consentita dall'editore per la diffusione in accesso aperto, che sarà messa a disposizione del pubblico in Re.Public senza finalità di lucro.

Secondo quanto stabilito nella policy di ateneo sull'Open Access: "L'Autore procede direttamente, o mediante l'ausilio del Gruppo di lavoro, al deposito tramite l'Anagrafe della ricerca, nell'Archivio istituzionale della versione editoriale consentita, privilegiando la versione finale referata del contributo, completa di tutti i metadati di base e legati al contesto di appartenenza".
Per la compilazione dei campi riguardanti gli allegati in U-GOV, fare riferimento alle definizioni e alle indicazioni seguenti:

Pre-print o pre-refereed


Articolo scientifico non ancora approvato da un board di peer review (pre-refereeing).
Inserire in questa tipologia qualsiasi altro tipo di documento non edito, comprese le sue parti (es. capitolo di un libro).
Rapporti con gli editori. Non tutti gli editori accettano di pubblicare un documento già reso pubblico in rete nella versione pre-print. Si consiglia di verificare le policy dell'eventuale editore d'interesse.

Post-print


Articolo scientifico pubblicato o già accettato per la pubblicazione da parte di un editore dopo essere stato sottoposto a processo di peer review (post-refereeing). Inserire in questa tipologia qualsiasi tipo di documento edito, comprese le sue parti (es. capitolo di un libro).
Rapporti con gli editori. L'editore può indicare a quali condizioni e in quale versione il post-print può essere depositato in un repository e essere reso pubblico in rete:
- Author's Accepted Manuscript (AAM) o Draft: versione non editoriale dell'articolo, anche detta Manoscritto o Author version (senza numerazione delle pagine e del layout grafico così come compare sulla rivista) e indicata come versione finale referata nel testo della policy.
- Versione editoriale: copia della versione pubblicata, rientra in questa definizione anche la così detta Author copy.

Verificare le policy dell'editore, ricordando che quasi tutti gli editori consentono di depositare solo la versione draft.

Abstract


Riassunto del contenuto concettuale di un documento.


Altro materiale allegato

Indici, tabelle, grafici, immagini, parti preliminari del testo (copertina, frontespizio, indici, bibliografia) e ogni altra tipologia di documento o parte di documento non rientrante nelle definizioni sopra riportate.

Per la definizione della visibilità dell'allegato in U-GOV

  • Non pubblico

Scegliere l'opzione Non Pubblico quando si intende rendere non visibile l'allegato su Re.Public.
L'allegato sarà comunque visibile su U-GOV per l'autore e i coautori del prodotto, per gli amministratori del sistema e i componenti del comitato di valutazione.

  • Pubblico

Scegliere l'opzione Pubblico quando si intende rendere visibile l'allegato su Re.Public. L'opzione Pubblico implica la scelta da parte dell'autore delle policy di diritto di autore (e relative restrizioni) a cui l'allegato è sottoposto.


Licenze Creative Commons (CC)

La licenza che viene conferita al Politecnico di Milano in modo non esclusivo corrisponde alla Licenza: Attribuzione- CC BY (Creative Commons Attribution License 4.0).
Le licenze Creative Commons rispondono al modello "Alcuni diritti riservati" in cui l'autore sceglie di concedere alcune facoltà al pubblico, al fine di incrementare la fruibilità della propria opera intellettuale. Per pubblicare sotto licenza CC, l'autore deve aver mantenuto per sé i diritti, evitando di cederli all'editore, oppure deve aver ottenuto un'esplicita autorizzazione dall'editore stesso per la pubblicazione sotto licenza CC.
Vi sono 6 tipologie di licenze Creative Commons:

  1. Attribuzione - CC BY: permette che altri copino, distribuiscano, mostrino ed eseguano copie dell'opera e dei lavori derivati da questa a patto che vengano mantenute le indicazioni di chi è l'autore dell'opera.
  2. Attribuzione - NonCommercial: CC BY - NC: permette che altri copino, distribuiscano, mostrino ed eseguano copie dell'opera e dei lavori derivati da questa solo per scopi non commerciali.
  3. Attribuzione - Share Alike: CC BY - SA: permette che altri distribuiscano lavori derivati dall'opera solo con una licenza identica o compatibile con quella concessa con l'opera originale.
  4. Attribuzione - No Derivative Works: CC BY-ND: permette la ridistribuzione, commerciale e non, dell'opera fintanto che viene trasmessa intera ed invariata, dando credito all'autore.
  5. Attribuzione - NonCommercial/ Share Alike: CC BY-NC-SA: permette a terzi di modificare, redistribuire, ottimizzare ed utilizzare un'opera come base non commerciale, fino a che sia dato credito e licenza alle loro nuove creazioni mediante i medesimi termini.
  6. Attribuzione - NonCommercial/ No Derivative Works: CC BY-NC-ND: è la più restrittiva delle nostre sei licenze principali, permettendo a terzi soltanto di scaricare le opere e condividerle ad altri fino a che sia dato il giusto credito, ma non possono cambiarle in nessun modo od utilizzarle commercialmente.